Luce e acqua per creare il combustibile del futuro.

Dei ricercatori indiani avrebbero trovato un modo per ridurre le importazioni di petrolio utilizzando un idrogeno privo di ossigeno. Si tratta di un catalizzatore chiamato Lantanio utilizzato per separare l’idrogeno e l’ossigeno, ottenendo così un combustibile naturale.
L’idea che ha ispirato lo sviluppo del “carburante a emissioni zero” è stata quella dal processo di fotosintesi.
Questa potrebbe essere una notizia rivoluzionaria, perché significherebbe aver trovato una alternativa alla benzina non solo più economica, ma che potrebbe ridurre considerevolmente il livello di inquinamento.
Al momento la produzione del “combustibile del futuro” ha un prezzo di mercato molto basso a differenza del combustibile a idrogeno che ha dei costi di produzione eccessivi, proprio per la difficoltà che i ricercatori di tutto il mondo trovano nell’isolare l’ossigeno nella produzione di idrogeno puro.
Gli studi dedicati alla ricerca di energie “alternative” a quelle che comunemente vengono utilizzate sono sempre più numerosi, soprattutto per far fronte a un problema di inquinamento che attualmente grava sul nostro pianeta. Fortunatamente sono molti gli investimenti che vengono fatti per contribuire alla salvaguardia della terra. 
 

Luce e acqua per creare il combustibile del futuro.
Iscriviti ora alla newsletter

Iscrivendoti ora sarai sempre aggiornato sulle novita' offerte e iniziative di ENERGIA COMUNE!